Bruxismo nei bambini: quali bite scegliere

Bruxismo nei bambini

Il bruxismo purtroppo non riguarda soltanto gli adulti. Ed infatti spesso, possono soffrirne anche i bambini. Anche in questo caso, occorre utilizzare un bite per il bruxismo (notturno o diurno, dipende dalla patologia) per cercare di evitare che i bimbi, possano digrignare ancora i denti. Nonostante sembri una problematica marginale per i giovani, questa spiacevole patologia riguarda tre bambini su 10, sotto i cinque anni di età. Solitamente questo fastidioso problema dovrebbe scomparire con l’esordio dell’adolescenza e quindi, potrebbe essere anche legato alla crescita e lo sviluppo mandibolare e dei denti.

Il bruxismo nei bambini può svilupparsi anche per colpa dell’eccessiva iperattività, il nervosismo ed i disturbi del sonno. Per questo motivo però, occorre rivolgersi ad uno specialista del settore che possa anche valutare la necessità o meno di porre il rimedio giusto per evitare che il bambino possa proseguire a digrignare i denti. In molti casi, l’utilizzo di un bite su misura, potrebbe essere la giusta soluzione per raggirare l’ostacolo ed evitare che la situazione possa peggiorare ulteriormente. Utilizzare il bite però, non sarà sempre possibile, anche per via dello stato di crescita e delle evoluzioni di questa delicata fascia d’età.

Bruxismo nei bambini, i rimedi necessari

Spieghiamo innanzitutto che per combattere il bruxismo, non esistono terapie farmacologiche e chirurgiche. Per quanto riguarda i bambini poi, occorre avere un occhio di riguardo, per svariati motivi. Per evitare lo sfregamento involontari dei denti, occorre utilizzare un bite su misura. Per quanto riguarda i bimbi infatti, bisogna consultare un professionista del settore, in grado di crearne uno perfettamente in linea con l’attuale dentatura del vostro bambino, seguendo anche le sue evoluzioni di crescita e le modifiche di dentatura e mascella.

Per evitare l’usura dei denti e tutti i danni che potrebbero verificarsi, occorre prendere in tempo il problema, senza aspettare per troppo tempo. Se i vostri bimbi hanno un sonno tormentano e durante la notte serrano la mascella oppure digrignano i denti, occorrerà immediatamente consultare uno specialista del settore.

Che cos’è il bite?

Il bite è lo strumento indispensabile per combattere il bruxismo: ma che cos’è? Si tratta di una semplice mascherina molto simile a quella indossata dai pugili prima di salire sul ring per un incontro. Questo strumento viene applicato durante la notte (ma può esistere anche il bruxismo diurno) per evitare l’usura della dentatura del piccolo. Esistono anche varie tipologie di bruxismo e se vi state trovando di fronte a una forma silenziosa, questo utile accessorio farà in modo di attenuare notevolmente la pressione dei denti dell’arcata superiore con quelli dell’arcata inferiore. Se invece vi trovare di fronte ad un bruxismo rumoroso, si eviterà proprio lo sfregamento e la sua conseguente usura.

Nella maggior parte dei casi, il bite inserito nella dentatura è strutturato in resina trasparente. In funzione delle caratteristiche del paziente, può essere più o meno duro, a seconda delle esigenze. Essendo la resina meno resistente della dentatura, potrebbe essere possibile sostituire il bite più volte prima di risolvere definitivamente il problema. Il bite infatti, potrà essere molto utile anche per cambiare la posizione della mandibola in base alla gravità del bruxismo. Questo particolare strumento poi, sarà utilissimo pure per rilassare la muscolatura, avendo un immediato sollievo. Anche la qualità della vita migliorerà e il sonno del vostro bambino potrà essere finalmente ristoratore e prolungato, allentando le fastidiose tensioni che nascono per colpa del digrignamento.

Bite Dentale Notturno Automodellante anti Russamento, Bruxismo, Digrignare i denti e disturbi dell'ATM Teeth Guard x 4
  • DESIGN PROFESSIONALE: la nostra guardia notturna è l'unica sul mercato che offre agli utenti 4 paradenti; 2 diversi formati di qualità suprema, approvati dalla FDA, progettati e anche BPA FREE
  • MASSIMA PROTEZIONE: i nostri paradenti ti offriranno un grande comfort dopo l'uso e rilasseranno i muscoli della mascella, prevenendo i denti, stringendo e alleggerendo i problemi che possono causare lesioni dentarie, quindi previene il bruxismo ei suoi sintomi correlati.
  • COMFORT: se siete malati e stanchi di paradenti che non si adattano correttamente alla vostra bocca. I nostri paradenti possono aiutarti, puoi tagliare tutto ciò che desideri e adattarli alla forma della tua bocca. Si adatteranno sicuramente a diverse dimensioni dei denti o allineamenti dei denti per un comfort ottimale.

Dove acquistare i bite

Nei casi meno gravi è possibile acquistarlo anche in farmacia. Tuttavia, essendo i bambini in fase di crescita, sarà prima opportuno contattare uno specialista del settore. I bite da farmacia infatti, sono sicuramente meno costosi ma è possibile che non risolvano il problema nel migliore dei modi. A questo punto, vi consigliamo di recarvi da un dentista che preparerà per il bambino un bite personalizzato, in modo da diminuire il più possibile il cattivo allineamento della dentatura. Il bite su misura infatti, verrà realizzato tramite l’utilizzo di un software in grado di scansionare la struttura del cavo orale e dei denti. Dopo questo esame, sarà possibile strutturare una mascherina assolutamente inquadrata rispetto al problema che il bambino sta affrontando.

Come si scopre che il bambino soffre di bruxismo?

Ai giorni nostri il bruxismo è definito un “disturbo del movimento in sonno”. Per quanto riguarda i bambini, questo disturbo tenderà a scomparire spontaneamente con la crescita, quando la dentizione si sarà interamente completata. Ma come possiamo comprendere quando il bambino soffre di bruxismo? Potrebbe infatti anche trattarsi di un fenomeno occasionale. Secondo ciò che riferisce Gilles Lavigne, il più grande esponente mondiale dell’argomento, possiamo parlare di anomalia proclamata quando accadono la media di quattro episodi di digrignamento dei denti nell’arco di una ora di sonno.

Identificare la problematica è abbastanza semplice. Ed infatti, il rumore sarà sempre caratteristico e particolarmente inconfondibile. Sarà un suono stridente e metallico prodotto dallo sfregamento costante delle due arcate. I bambini che ne possono soffrire maggiormente sono quelli in età scolare. Il bruxismo è involontario oppure no? Naturalmente questa patologia non sarà mai generata in maniera consapevole. Ecco perché se non sapete bene cosa fare, prima di andare da uno specialista, evitare di rimproverare vostro figlio prima di addormentarsi in quando, facendolo in maniera del tutto inconsapevole, si addormenterà anche con un forte senso di responsabilità addosso, e la voglia di non deludere le vostre aspettative.

GAME GUARD Boil & Bite Paradenti, Blu
  • Paradenti certificata CE di
  • Con contenitore e istruzioni (in lingua inglese)
  • Ideale per rugby, hockey, arti marziali

Quale può essere la causa del bruxismo?

Come ben sapete, non è stato possibile individuare una causa scatenante del bruxismo. Tuttavia, si parla di una predisposizione nel svilupparlo. Se il sonno del bambino è particolarmente interrotto durante la notte, potrebbe avere la tendenza maggiore a svilupparlo. Se vostro figlio sta vivendo un momento di particolare stress è possibile che possa soffrire di digrignamento, serrando le mascelle. Tra i possibili eventi responsabili dell’avvento del bruxismo, potrebbe esserci l’arrivo di un fratellino. Ed infatti nella testa del bambino si svilupperanno sentimenti come: ansia, gelosia, frustrazione ed anche paura di essere messo da parte dai genitori.

Anche le malattie stagionali possono essere promotrici del bruxismo. Otiti, raffreddore e laringite infatti, disturbando il sonno dei vostri figli, potrebbero alimentare il digrignamento dei denti per colpa di coloro che si chiamano comunemente “micro-risvegli”.

Quando occorre preoccuparsi per il bruxismo

Occorre preoccuparsi se i bambini soffrono di bruxismo? Vogliamo tranquillizzare immediatamente i genitori preoccupati affermando che in generale questa anomalia non dovrebbe destare particolare preoccupazione. Tra le conseguenze più comuni troveremo: usura dei denti, mal di testa e malessere generale al risveglio. Di regola questi aspetti si riscontreranno nei casi di bruxismo più grave e quindi, nella maggior parte delle volte, la forma lieve farà in modo di non riportare particolari problematiche future. E’ possibile però, che i bambini che tendano a digrignare i denti, incorrano anche in altre anomalie durante il sonno.

BITE SPORTIVO per AUMENTARE LE PRESTAZIONI SPORTIVE dr. BRUX SPORT PERFORMANCE
  • BRUX Performance il primo bite specifico per l’attività sportiva
  • BRUX Performance riequilibra la postura, eliminando le forze dentali, di conseguenza tutti i muscoli del corpo lavorano in modo equilibrato
  • BRUX Performance annulla le forze parassite generate dalle contratture muscolari che consumano energia senza produrre lavoro utile

Cure efficaci

Solitamente il bruxismo nei bambini si risolve in maniera spontanea. Con il passare degli anni infatti, la problematica dovrebbe scomparire ecco perché, spesso è molto più raro soffrirne in età adulta che da piccoli. Nei casi più gravi però, potrebbe occorrere anche l’intervento di un neuropsichiatria infantile che potrebbe prescrivere uno psicofarmaco in grado di migliorare la qualità del sonno del bambino in modo da limitare in maniera drastica i “micro-risvegli”, controllando i movimenti del tutto involontari. Generalmente, è importante risolvere i problemi emotivi del bambino, prioritari da scovare e risolvere. Consultate il vostro dentista di fiducia anche per la realizzazione di un bite su misura in grado di migliorare la problematica e farla rientrare nel giro di poco tempo.